Selezione Frazione Organica Marascala

Selezione Frazione Organica Marascala

Wasteserv Malta LTD

Marascala - Malta
  • Tipo di Impianto: Selezione frazione organica
  • Materiale trattato: Rifiuti urbani misti da raccolta differenziata
  • Capacità: 71.000 t/anno

Un impianto completamente automatico consente di recuperare dai rifiuti urbani misti una frazione secca ad alto potere calorifico ed una frazione organica da utilizzare per la produzione di biogas, una pregiata forma di energia chimica rinnovabile. L’impianto è adatto anche per il trattamento di rifiuti organici da raccolta differenziata Complessivamente, oltre agli scarti di processo da smaltire in discarica, l’impianto recupera automaticamente quattro materiali:
– CDR, cioè combustibile derivato da rifiuti
– Biomassa digeribile anaerobicamente
– Metalli ferrosi
– Metalli non ferrosi.
La prima operazione di trattamento dei rifiuti urbani misti consiste nell’apertura dei sacchi, che è eseguita da una particolare macchina dotata di un alimentatore a piano mobile azionato idraulicamente. Per il caricamento dei rifiuti nella tramoggia dell’alimentatore è utilizzata una pala meccanica. La macchina aprisacchi svolge un’azione blanda, per evitare la riduzione di pezzatura dei vari materiali che renderebbe difficoltose le successive operazioni di selezione automatica. Dopo la separazione dei metalli ferrosi magnetici, un vaglio rotante provvede a separare due frazioni in funzione della loro pezzatura. L’organico passa nel sottovaglio, mentre i materiali più grandi confluiscono nel flusso di sopravaglio. Il materiale di sopravaglio è trattato da un separatore balistico che ha la funzione di separare i materiali pesanti, i quali sono smaltiti in discarica dopo il recupero dei metalli ferrosi e non ferrosi. Per il recupero dei metalli sono utilizzati un separatore magnetico ed una cernitrice a correnti indotte posti in serie. La frazione combustibile così trattata é compattata in container scarrabili, oppure viene imballata da una pressa automatica, del tipo continuo a canale, che produce delle balle legate con filo di acciaio. Le balle sono movimentate mediante un carrello elevatore. Il sottovaglio generato dal vaglio rotante, dopo essere stato trattato per recuperare i metalli ferrosi e non ferrosi, è pronto per essere avviato ad un adiacente impianto di digestione anaerobica.

48_Marsascala_Malta_GB-web.pdf