Selezione e Pressatura Marascala

Selezione e Pressatura Marascala

Wasteserv Malta LTD

Marascala - Malta
  • Tipo di Impianto: Selezione e pressatura
  • Materiale trattato: Rifiuti secchi da raccolta differenziata
  • Capacità: 23.500 t/anno

La raccolta differenziata dei rifiuti urbani riciclabili è uno dei metodi adottati a Malta per ridurre la dipendenza dalla discarica. Questo impianto, cofinanziato dall’Unione Europea, fa parte del sistema integrato di trattamento rifiuti realizzato dall’ente governativo WasteServ Malta Ltd. L’impianto di selezione dei rifiuti riciclabili è dotato di varie linee che, a seconda del tipo di rifiuti trattati, possono essere combinate tra loro con grande flessibilità. Carta e cartone, misti a bottiglie di plastica e a plastica in film, sono automaticamente vagliati per poi essere sottoposti alla selezione manuale(positiva o negativa), mentre le lattine di acciaio e di alluminio sono automaticamente separate da eventuali scarti non metallici. Tutti i materiali selezionati possono essere pressati in balle per poter essere esportati nei paesi in cui si trovano le industrie che li riciclano, quali ad esempio cartiere e acciaierie. La pressa utilizzata nell’impianto, del tipo idraulico a canale continuo, è completamente automatica e produce delle balle di materiale di elevata densità legate con filo di acciaio. E’ possibile regolare la lunghezza di ciascuna balla in base al tipo di materiale trattato. Questa macchina è in grado di trattare oltre 30 tonnellate all’ora di carta. L’impianto è alimentato con la pala meccanica la quale, a seconda del processo di selezione richiesto, carica il materiale da trattare in uno dei tre alimentatori previsti. Ad esempio carta e cartone, se conferiti già selezionati, possono essere inviati direttamente alla pressa senza che il materiale debba passare sulle linee di selezione. Le lattine metalliche, una volta caricate nell’apposito alimentatore che le solleva fino alla linea di selezione, vengono sottoposte prima all’azione di un magnete, che provvede a separare i materiali ferrosi magnetici. Successivamente, un separatore a correnti indotte separa automaticamente le lattine di alluminio dagli scarti che rimangono sul trasportatore a nastro e vengono raccolti in un contenitore. Il processo di selezione più complesso è quello utilizzato per trattare il flusso misto di carta e plastica. Anzitutto un vaglio balistico separa il cartone, che procede direttamente verso la pressa. Il materiale di più piccola pezzatura prodotto dal vaglio è portato nella cabina di selezione primaria, dove sono separati fino a sei diversi tipi di materiale. Sono previsti sei bunker di stoccaggio con fondo mobile azionato idraulicamente, noto come “walking floor”. I materiali stoccati sono pressati azionando a turno il sistema di svuotamento dei bunker. Se richiesto dal tipo di materiale trattato, è possibile inviare il materiale residuo ad una cabina secondaria di selezione manuale, dove si possono separare altri tre tipi di materiale. Per il trasporto del materiale tra le due cabine è utilizzato un trasportatore a nastro che è in grado di posizionarsi in due diversi punti a seconda del ciclo di lavorazione utilizzato. All’uscita della cabina secondaria di selezione manuale è installata la linea di separazione automatica dei metalli sopra già descritta. L’intero impianto è controllato da un sistema computerizzato che garantisce la sicurezza e l’esecuzione delle corrette sequenze di avviamento e spegnimento delle macchine. Il progetto dell’impianto è stato particolarmente curato per salvaguardare la salute dei lavoratori. Oltre alla pressurizzazione delle cabine di selezione mediante aria condizionata prelevata all’esterno, è stato previsto un impianto centralizzato per l’aspirazione e la filtrazione dell’aria polverosa.

47_Marsascala_Malta_GB-web.pdf