Digestione anaerobica a secco Sogliano

Digestione anaerobica a secco Sogliano

Sogliano Ambiente SpA

Sogliano al Rubicone | Forlì-Cesena - Italia
  • Tipo di Impianto: Digestione anaerobica a secco, compostaggio in biotunnel e trattamento odori
  • Materiale trattato: Frazione organica da rifiuto urbano misto  e da raccolta differenziata
  • Capacità: 50.000 t/anno. Potenza installata 998 kW

Sogliano Ambiente ha aggiudicato ad AT ZWANGER la progettazione e la realizzazione delle opere elettromeccaniche di un sistema di trattamento integrale dei rifiuti. Il progetto prevede la realizzazzione di un impianto di stabilizzazzione anaerobica a secco ed aerobica per rifiuti urbani e speciali provenienti da raccolta differenziata, finalizzato al recupero energetico e di materia. La tecnologia proposta è finalizzata al recupero di materia ed energia a partire dalle frazioni organiche dei rifiuti urbani e speciali. Sono previste due fasi successive:
• fase di fermentazione in ambiente anaerobico, con degradazione della sostanza organica e formazione di biogas (composto principalmente da gas metano e biossido di carbonio); il biogas recuperato nel processo è utilizzato per produrre energia elettrica e calore;
• fase di compostaggio, suddivisibile in due fasi successive, ovvero la bio-ossidazione e la maturazione. La prima fase, che avviene in biotunnel, è caratterizzata da una rapida decomposizione delle matrici organiche, con una intensa attività metabolica ed innalzamento della temperatura; il risultato è compost fresco.
La seconda fase, denominata curing phase, avviene sulle aie di maturazione ed il risultato finale è un compost maturo con un maggior contenuto di sostanze umiche. I prodotti finali da sottoporre ad attività di recupero sono:
• biogas utilizzato per la produzione di energia elettrica e calore;
• ammendante compostato misto, da utilizzare in agricoltura;
• biostabilizzato.
L’impianto è dotato di due validi sistemi di aspirazione e controllo degli odori che utilizzano il processo della biofiltrazione. Il progetto è completato da Sogliano Ambiente con l’integrazione di un impianto fotovoltaico sul tetto dell’edificio industriale che contiene il processo di stabilizzazione.

57_Sogliano-GB-web.pdf